Cerca
  • silviafavaretto

DELLA SCRITTURA PER ELABORARE CREATIVAMENTE LE NOSTRE ZONE DOMBRA

Cambiare cammino è possibile, in qualsiasi fase della vita, ma deve rispondere ad una necessità interiore, molto forte, molto sentita. Impossibile che questa richiesta venga da fuori, non avrebbe la stessa efficacia. Più ci sforziamo di vedere le nostre zone d’ombra, portarle a galla e anche “lavorarle” creativamente, più diventeremo consapevoli e guariremo le ferite interiori. Molti dei nostri “segni indelebili” derivano dai sensi di colpa. Noi siamo anche il prodotto di una cultura in cui siamo inseriti, il senso di colpa non è nostro connaturato, ci è stato trasmesso, in particolare dalla cultura cattolico-cristiana in cui siamo immersi che, in mezzo a tanti insegnamenti profondi e benefici, ci ha anche instillato questo forte senso di peccato per il quale recitiamo da secoli il “Mea culpa” e ci confessiamo. Il senso di colpa è un appesantimento continuo, per gesti compiuti o omessi, per parole dette o taciute, per emozioni espresse troppo o celate: invece di fluire nel flusso dell’esistenza è come se nuotassimo controcorrente, ormai senza forze, con ridotta autostima, gravati dalla colpa di ciò che è stato o non è stato. L’accettazione di sé prevede un passaggio attraverso la colpa per sciogliere un nodo e liberarsene. Un esempio fra tanti, che colpisce soprattutto le mamme: sentirsi in colpa di trascurare i figli per dedicarsi qualche ora alla settimana a fare qualcosa che ci piace. Ce lo dicono i nostri congiunti, gli amici, le conoscenti, la società: la madre perfetta è un esempio di abnegazione e sacrificio, il celeberrimo “angelo del focolare”. Non è così. Bisogna avere cura di noi stesse, Come ci ha insegnato Virginia, non è una questione di egoismo: stando meglio riusciamo poi ad aiutare di più anche gli altri. Una volta liberati dalla colpa, creeremo senza freni per esercitare la felicità che ci meritiamo.

(Nella foto mio libro d’artista composto da pagine removibili in cui ho inserito mie incisioni su linoleum a tema “foglie” e poesie)


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti